Non tutti possono farlo

image

No,  è vero. Non tutti possono farlo
Il consulente in ambito IT richiede competenze tecnologiche, funzionali  non indifferenti. Ma soprattutto capacità umane notevoli.
Esagero?
Supponi che il cliente o chi per esso ti dice: “Non ho capito. hai sbagliato.  Non rispetti le specifiche”. Te lo ripete per un’ora Senza però dirti in cosa stai sbagliando.
Cosa fai? Mandi tutto a quel paese? No. Con calma, con molta calma, con tanta calma, con tantissima calma, con…..  tutto lo yoga di questo mondo,  mantieni la calma: o lui è stupido o tu hai sbagliato. 
Sbagliato? Anche quando riesci a provare l’aderenza punto per punto del programma con le specifiche? No, non sbagli, è il cliente che… o ha i cavolacci suoi o lo fa apposta. 
Ma non puoi prendetela.
In questo lavoro devi svolgere anche 4 attività alla volta; aggiornarti di continuo; essere disponibile. Soprattutto devi mantenere la calma.
Ecco perché questo lavoro non fa per tutti.
Sicuramente ci sono altre professioni simili: l’infermiere,  il dottore, il poliziotto.
Di sicuro, non quelle professioni in cui fai le 8 ore e te ne vai a casa.
Non tutti possono farlo.
Il tuo è un lavoro simile? Raccontamelo. Come si dice: mal comune mezzo gaudio.
Però alla fine ho avuto ragione io! Tiè

I clienti che non pagano

 

Che brutto. Lavori e clienti fanno i furbi.
C’è chi ti dice non c’è problema e ci ti accusa di un cattivo lavoro perché “era sottinteso”.
Ma la cosa più brutta e che firmano ordine e contratto.
O sono stupidi loro o lo sono io.
Non si tratta di stupidità ma di onestà.
Così anch’io ogni tanto mi becco il cliente fregatura.
Ma questa volta non mollo, piuttosto vado per ingiunzione di giudice di pace.
E che cavolo.

Come affronti

L’elemento fondamentale che può avere successo in un evento riguarda l’argomento
Può interessare avere un talk in cui si parla su come si fa una cosa?
No, interessa di più ascoltare un talk che spiega come si è affrontato un problema
Questo perché permette alle persone di confrontarsi con il problema in oggetto
I tutorial e le guide si possono trovare online, anche le relative introduzioni
Quindi il valore aggiunto da offrire all’ascoltatore è contenuto nell’affrontare un problema
Il cambio di prospettiva è totale.
Di questa riflessione devo ringraziare i ragazzi del GDG di Torino